Artrite Reumatoide | Laboratorio Emmi a Taormina

  • Il Reuma test, la Reazione di Waaler Rose e la presenza di anticorpi anti-CCP, cioè anti-citrullina, sono analisi di laboratorio consigliate dal medico per osservare se la persona soffre di artrite reumatoide, una malattia degenerativa cronica e progressiva che interessa soprattutto le articolazioni, provocando serie difficoltà di movimento e deformazioni.

    PERCHE' SI ESEGUE

    Il Reuma test è un esame di screening per vedere se la persona soffre di una malattia autoimmune. Se questo esame è alterato, generalmente si tratta di artrite reumatoide, la più diffusa. Sono frequenti, però, le alterazioni di quest’analisi anche se si soffre di altri tipi di malattie autoimmuni come il “lupus eritematoso” (una malattia che oltre a una alterazione alle articolazioni provoca uno sfogo cutaneo tale da far apparire la sua testa simile a quella di un lupo) e quant’altro. Per avere la certezza che si tratti di artrite reumatoide, quindi, è consigliabile eseguire la Reazione di Waaler Rose come approfondimento e conferma.

    Fino ad oggi, queste erano le analisi a disposizione del medico per evidenziare la presenza della malattia, analisi che si basavano sulla presenza del sangue del cosiddetto “fattore reumatoide”. La sua specificità, però, è scarsa perché la sua positività (cioè la sua presenza) si può riscontrare in molte malattie reumatiche ed infettive e persino nel 3-5 per cento delle persone sane. Grazie all’analisi degli anticorpi anti-CCP (anticitrullina), invece, si è in grado di diagnosticare l’artrite reumatoide in modo specifico e di selezionare le persone che ne soffrono addirittura quando non si sono ancora sviluppate lesioni articolari.

    COME SI FA

    Si tratta di semplici prelievi del sangue. Per l’esecuzione di queste analisi è consigliabile il digiuno dalla sera precedente il prelievo. Se si stanno assumendo alcuni medicinali come il cortisone o quelli chiamati immunosoppressivi, è necessario avvisare il medico perché questi riducono la produzione degli anticorpi che si vanno a ricercare, falsando, così, la diagnosi (a meno che le analisi si stiano eseguendo proprio per monitorare la cura e verificare che i medicinali siano effettivamente efficaci).

    COSA SIGNIFICA

    REUMA TEST

    Se l’esito dell’analisi è più alto rispetto al valore normale, si può sospettare la presenza dell’artrite reumatoide (soprattutto se vi sono anche sintomi evidenti come dolore di alcune articolazioni, in particolare la mattina).

    REAZIONE DI WAALER ROSE

    Se nel referto si trova l’indicazione “assente” o “negativo”, si può escludere l’artrite reumatoide e si andrà, allora, a indagare di quale altro tipo di malattia autoimmune si tratta con le analisi specifiche del caso (per esempio, con la ricerca degli anticorpi antinucleo per vedere se si tratta di “lupus eritematoso” e quant’altro).
    Se il risultato è “presente” o “positivo”, significa che la persona soffre di artrite reumatoide.

    ANTICORPI ANTI-CCP:

    Se nel referto si trova l’indicazione “assente” o “negativo”, la persona non soffre di artrite reumatoide
    Se il risultato è “presente” o “positivo”, significa che la persona soffre di artrite reumatoide.